Aspic ai frutti di bosco

Presentazione

Molti di voi lo conosceranno nella sua versione salata tradizionale, ma l’aspic è una preparazione che si può prestare anche come dessert, avete mai provato a realizzarlo con la frutta? Immaginate colorati e dolcissimi frutti di bosco avvolti da una gelatina profumata al moscato in formato monoporzione, raffinati ed eleganti i nostri aspic ai frutti di bosco non nascondono nessuna insidia nella preparazione, bisognerà solo pazientare per il tempo necessario al rassodamento della gelatina.
Ma il risultato vi ripagherà dell’attesa: porterete in tavola piccole delizie raffinate che fanno subito festa che sia Natale, Capodanno o Ferragosto!

Ingredienti per 8 aspic

Frutti di bosco (ribes bianchi, fragole, lamponi, mirtilli) 500 gMoscato 550 mlGelatina in fogli 35 gZucchero 20 gMenta 8 foglieSucco di limone ½

Preparazione

Come preparare l’Aspic ai frutti di bosco

Aspic ai frutti di bosco

Per realizzare l’aspic ai frutti di bosco iniziate lavando e asciugando i mirtilli (1) le fragole, le more, i lamponi e i ribes bianchi. Eliminate il picciolo dalle fragole e tagliatele metà a rondelle (2) e le altre dividetele a metà  (3).

 

Aspic ai frutti di bosco

A parte in una ciotola e ponete i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti (4) o finché non saranno ammorbiditi, intanto scaldate 50 ml di moscato e poi versatelo in una ciotola (5). Scolate bene con un colino i fogli di gelatina (6) e strizzateli.

Aspic ai frutti di bosco

Scioglieteli nella ciotola con il moscato caldo, unite lo zucchero e mescolate con una spatola (7) per ottenere un composto liscio senza grumi. Versate ora il restante vino a temperatura ambiente, unite il succo di limone filtrato e mescolate la miscela. Prendete degli stampini da budino della capacità di 165 ml ciascuno, versate 20 g di liquido in ogni stampino (8) che andrete a far rassodare in frigorifero per almeno 15 minuti o finché la gelatina non avrà preso corpo. Trascorso il tempo indicato riprendete gli stampini, ponete al centro una fogliolina di menta e una fetta di fragola (9),

Aspic ai frutti di bosco

riempite tutto il bordo intorno con i mirtilli (10). Ricoprite con il moscato (circa 15 g) (11) e ponete nuovamente in frigorifero a rassodare per altri 15 minuti. Poi proseguite adagiato gli spicchi di fragole in verticale con la parte tagliata verso il perimetro dello stampino e 4 lamponi con la parte più larga orientata verso l’esterno (12): mettete un mirtillo al centro e ricoprite di liquido, quindi riponeteli nuovamente in frigorifero per 15 minuti.

Aspic ai frutti di bosco

Quando la gelatina sarà solidificata disponete uno strato di ribes bianchi (13) quindi ricoprite di nuovo con il liquido a base di moscato e mettete gli stampini in frigorifero per altri 15 minuti. Terminate con un ultimo strato di mirtilli (14) e lasciate che gli aspic riposino in frigorifero almeno 3 ore prima di servirli. Al momento di sformarli, immergeteli per qualche secondo in una ciotola con acqua bollente e e poi aiutatevi a sformarli incidendo il bordo tutto intorno con la punta di un coltellino e rovesciateli su un piatto. Guarnite i vostri aspic ai frutti di bosco con foglioline di menta e qualche frutto di bosco avanzato (15) e portateli intavola!

Conservazione

Potete conservare l’aspic ai frutti di bosco in frigorifero per 2-3 giorni.

Consiglio

La versione che vi proponiamo è realizzata con i frutti di bosco, ma naturalmente potete preparare gli aspic con qualsiasi frutto di vostro gradimento, evitate però i kiwi che contengono un enzima che impedisce il processo di rassodamento. Se, tra quelli che abbiamo indicato non vi piacciono i ribes bianchi perché troppo acidi o non riuscite a trovarli, nessun problema: usate al loro posto delle more o delle fragole a cubetti. Se doveste avere dei bambini a tavola, con ogni probabilità il moscato non sarà il liquido più indicato per gelificare… potete sostituirlo con un succo di frutta filtrato, possibilmente chiaro, tenendo presente che, per ovvie ragioni, la gelatina sarà meno trasparente.

http://www.giallozafferano.it/

Αφήστε μια απάντηση

Η ηλ. διεύθυνση σας δεν δημοσιεύεται. Τα υποχρεωτικά πεδία σημειώνονται με *

AfrikaansShqipአማርኛالعربية简体中文NederlandsEnglishFrançaisDeutschGreekItalianoPortuguêsРусскийEspañol